Logo ufficiale del Progetto Parco Nazionale del LocarneseLogo ufficiale di Candidato Progetto Parco Nazionale
 
 
 

News

Dichiarazione della Presidente del Consiglio del Candidato Parco Nazionale del Locarnese, Tiziana Zaninelli, in merito all’esito della votazione del Parc Adula

"La votazione del Parc Adula ha dimostrato quanto la democrazia sia uno dei pilastri dei parchi di nuova generazione. Quale che sia il risultato uscito dalle urne, faremo tesoro della loro esperienza continuando a percorrere la nostra strada. In nessun caso, infatti, l’esito negativo del Parc Adula pregiudica la nascita del futuro Parco Nazionale del Locarnese. Un passo alla volta, continueremo a essere sul territorio, lavorando con i Comuni e i Patriziati in vista della votazione popolare che, al più presto, si terrà alla fine del 2017”.

Tiziana Zaninelli

 

2014 09 01 ritratto b37a921

La regione al sud delle Alpi e il Locarnese in particolare sono spesso sinonimi di estate, passeggiate nel verde ed escursioni tra monti e alpi. L’inverno fa coppia invece con tè caldo, coperte di lana e il letargo tra le mura di casa. Sono però tantissime le attività che permettono di vivere anche questa stagione nel futuro Parco Nazionale del Locarnese e di assaporare il fascino della coltre di neve bianca che ne avvolge i villaggi e le foreste. La gita in ciaspole da Purera all’Oratorio di Pozzuolo a Ronco s/Ascona o dal villaggio Walser di Bosco Gurin al Grossalp, il lama trekking nel bosco di bassa quota di Arcegno o la passeggiata in compagnia degli asini Cäsi, Tobi e Camilla lungo il fiume Melezza nelle Terre di Pedemonte. Tutte queste idee si trovano nell’APP dei Parchi Svizzeri, scaricabile gratuitamente da APP Store e Android, insieme al calendario degli eventi nei Parchi e ad altri consigli di visita per camminatori, famiglie e amanti della storia e della cultura.

 

Clicca per vedere la newsletter del Parco

Tutta la magia della natura passa dalla cruna di un ago: per Natale regalate una maglietta con un animale o un fiore del Parco Nazionale del Locarnese!

Leggi tutto...

I prodotti sono la via ideale per giungere alla natura più intima di un territorio, con quello che questo territorio può off rire, ma anche con chi questo territorio lo abita e lo vive. Così, si lasci coccolare dai sapori e dai profumi delle nostre montagne, portati dai produttori e dagli artigiani del futuro Parco Nazionale del Locarnese in questo cofanetto regalo per il suo benessere.

 

Leggi tutto...

Il Candidato Parco nazionale del Locarnese invita la popolazione a rilassarsi con “Le coccole del Parco”, la neonata confezione regalo nella quale sono racchiusi tre prodotti che aggiungeranno un tocco di calore alle fredde giornate d’inverno: il miele di Geo Sala, il sapone artigianale di Melissa Villani o la crema nutriente a base di pappa reale di Aurelio e Giulia Stocker e la tisana alle erbe di Sandra Skrtic.

Leggi tutto...

È tempo di coccole! Di coccole del Parco

Leggi tutto...

Tante sono le suggestioni che cattureranno l’attenzione dei visitatori allo stand del futuro Parco nazionale del Locarnese, presente anche quest’anno a Espo Verbano.

Leggi tutto...

“Santa polenta… In tutti i modi e tanti colori la puoi accostare a quello che vuoi!”

Leggi tutto...

Lo sapevi che sono iniziati ormai da qualche settimana i lavori di ricostruzione del tetto del Rifugio Corte Nuovo di proprietà del Patriziato di Borgnone e che con una donazione di 50.- franchi o più puoi diventare padrino di una pioda? E ti sei mai chiesto, nella storia della polenta, qual è quella vera? Saranno queste e tante altre le curiosità sul nostro territorio che si potranno scoprire la settimana prossima, da mercoledì a domenica, allo stand del Progetto Parco Nazionale del Locarnese presente ad EspoVerbano, al Palazzetto Fevi di Locarno. Progetti pilota promossi dai nostri enti e associazioni (non solo rifugi e capanne, ma anche sentieri, paesaggi terrazzati, luoghi di forza e persino meridiane naturali), prodotti tipici da leccarsi i baffi, un concorso dai premi… coccolosi… e giovedì 10 novembre alle ore 18.30 una conferenza con degustazione dal paiolo del Parco, insieme con l’esperto in alimentazione Pierluigi Zanchi, il coordinatore dell’Associazione farina bona Ilario Garbani e il cuoco e produttore Thomas Lucas. L’entrata alla manifestazione e alla conferenza è libera.   

 

Scarica la locandina

 

Clicca per vedere la newsletter del Parco

C’è stato un tempo in cui le persone consumavano 1 kg di castagne al giorno.

Leggi tutto...

Lo sapevi che il Monte Verità porta questo nome perché i suoi fondatori (Henry Oedenkoven e Ida Hofmann) dicevano che lì avrebbero vissuto una vita vera? E lo sapevi che proprio le persone che hanno fatto la storia della celebre collina asconese sono il cuore dello spettacolo itinerante di Stefania Marianim“I Segni dei Sogni”? L’ultima rappresentazione al pubblico si è tenuta domenica scorsa davanti agli occhi meravigliati di un nutrito gruppo di persone. Te ne diamo un assaggio nell’album dei ricordi del futuro Parco Nazionale del Locarnese.

Le gallerie fotografiche degli eventi e delle feste degli enti, delle associazioni locali e del Parco sul territorio sono sempre aggiornati sul sito parconazionale.ch, trova i tuoi scatti preferiti.

 

Clicca per vedere la newsletter del Parco

Mai stati a un concerto polifonico? Allora preparatevi alla sorpresa perché Goccia di voci è una formazione davvero unica nel suo genere. Per scoprirne la forza basterà varcare la soglia della chiesa di Madonna di Ponte, a Brissago, domenica 23 ottobre alle 17. Dopo il concerto sarà offerto un goloso rinfresco. L’entrata è libera.

Leggi tutto...

Polenta dorata e spezzatino di cervo fumante: ancora una volta sono stati i sapori tipici della sua regione e delle sue valli, gli ambasciatori del futuro Parco Nazionale del Locarnese sulla piazza nazionale e non solo. Sono infatti queste le specialità autunnali che ieri hanno rappresentato il nostro territorio di fronte ai Parchi europei e svizzeri e ai membri di organizzazioni, atenei e uffici turistici internazionali riuniti da lunedì nel Canton Vaud per il loro incontro annuale. Al pomeriggio di porte aperte non sono mancati anche i politici nazionali e cantonali tra cui i Consiglieri Nazionali Olivier Feller e Stefan Mueller Altermatt, pure Presidente dell’associazione elvetica Rete dei Parchi, accanto ad abitanti e ospiti del Parco regionale del giura vodese che hanno potuto degustare la polenta “Onsernone” con un tocco di farina bona macinata nei Mulini di Loco e Vergeletto accompagnata dalla carne di cervo fornita dalla Macelleria Freddi di Intragna.

Leggi tutto...

Lo sapevi che gli agricoltori attivi nella regione del futuro Parco Nazionale del Locarnese sono sempre meno? Con meno bestiame che sale ai monti e che bruca l’erba, è sempre più difficile curare prati e pascoli, mantenendo gli spazi aperti. Un aiuto a chi ancora si occupa della gestione del paesaggio rurale può però essere definito su misura, come nel caso dei Monti di Brissago a Bassuno-Boredo e dei prati secchi tra Naccio e il Pizzo Leone, dove lo scorso settembre una squadra di entusiasti civilisti ha contribuito al recupero di alcune aree in collaborazione con gli enti e attori locali, l’Associazione Naturnetz Ticino e il Candidato Parco Nazionale. Il progetto, sostenuto anche dall’Ufficio cantonale della Natura e del Paesaggio e dalla Confederazione, si concluderà nelle prossime settimane con la costruzione di un recinto in legno per le pecore, che aiuterà l’agricoltore locale incaricato a riorganizzare il pascolo sui monti.

 

Clicca per guardare la newsletter del Parco