Logo ufficiale del Progetto Parco Nazionale del LocarneseLogo ufficiale di Candidato Progetto Parco Nazionale
 
 
 

News

Lo sapevi che all’inizio del XIXmo secolo si contavano ben 27 mulini in Valle Onsernone? Oggi ne rimangono in funzione due, quello di Loco e quello di Vergeletto, dove sono prodotte farina da polenta e farina bona. E lo sapevi che in ottobre si è costituita proprio l’Associazione farina bona, la quale ha come scopo di tramandare e valorizzare questa tradizione antica che è anche presidio Slow-Food? Nasce così, per promuovere le attività legate ai mulini e alla giovane associazione, il nuovo cofanetto di degustazione del futuro Parco Nazionale del Locarnese, le “Fantasie di farina bona”, dall’inconfondibile profumo di pop-corn tostato! Con le “Fantasie” potrai sbizzarrirti in cucina arricchendo gustose ricette di salse e dolci con la farina bona, potrai scaldarti nelle fredde serate invernali con il liquore dolce Farinign prodotto ad Intragna e potrai farti coccolare dal sapone artigianale alla farina bona prodotto a Golino. Questo esclusivo cofanetto che racchiude in sé un po’ del nostro territorio è anche un’ottima idea regalo da abbinare agli auguri di Buon Anno Nuovo… per inaugurarlo con gusto e serenità!

 
Per informazioni su questo e altri cofanetti di degustazione del Parco, e per ordinazioni:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Clicca per vedere la newsletter del Parco

Dopo Natale il futuro Parco Nazionale del Locarnese trasforma i bambini in piccoli artisti proponendo loro dei divertenti atelier a bordo pista.

Leggi tutto...

È tempo di alzare il sipario sul presepe dei ragazzi della Scuola speciale di Locarno allestito in uno dei grotti di Ponte Brolla, un piccolo patrimonio architettonico situato a ridosso della montagna tra il Grotto da Enzo e il Grotto America. La finestrella del 22 dicembre del Calendario dell'Avvento nelle Terre di Pedemonte si aprirà infatti alle 18 in questa cornice particolarmente evocativa, dove non mancherà un tocco enogastronomico grazie all'aperitivo offerto dal Gruppo rivalorizzazione Grotti di Ponte Brolla in collaborazione con il Candidato Parco Nazionale del Locarnese.

Leggi tutto...

È con un concerto gospel del coro ATM diretto dal maestro Giovanni Bataloni che il nuovo Comune di Onsernone augurerà un felice Natale ai propri abitanti, domenica 18 dicembre alle ore 17 a Loco, nella Chiesa di San Remigio.

Leggi tutto...

Biglietti d’auguri creati con la natura del futuro Parco Nazionale del Locarnese.

Leggi tutto...

Si è tenuta il 27 novembre scorso in 17 Comuni tra Ticino e Grigioni la votazione popolare del progetto di Parc Adula, da cui è scaturito un esito negativo. A questo proposito, la Presidente dell’Ente regionale per lo sviluppo del Locarnese e del Candidato Parco Nazionale del Locarnese Tiziana Zaninelli, ha sottolineato quanto questa votazione “abbia dimostrato quanto la democrazia sia uno dei pilastri dei Parchi di nuova generazione”. Anche il progetto di Parco Nazionale del Locarnese dovrà infatti essere votato dagli abitanti dei suoi 8 Comuni, non prima però della fine del 2017, considerato che i lavori volti alla presentazione del progetto alla popolazione e all’istituzione del Parco seguono di un anno circa quelli dell’Adula. 

 

Clicca per guardare la newsletter del Parco

In cerca di qualcosa di particolare per la consueta cena di Natale tra colleghi? A Loco potreste trovare ciò che fa per voi!

Leggi tutto...

Dichiarazione della Presidente del Consiglio del Candidato Parco Nazionale del Locarnese, Tiziana Zaninelli, in merito all’esito della votazione del Parc Adula

"La votazione del Parc Adula ha dimostrato quanto la democrazia sia uno dei pilastri dei parchi di nuova generazione. Quale che sia il risultato uscito dalle urne, faremo tesoro della loro esperienza continuando a percorrere la nostra strada. In nessun caso, infatti, l’esito negativo del Parc Adula pregiudica la nascita del futuro Parco Nazionale del Locarnese. Un passo alla volta, continueremo a essere sul territorio, lavorando con i Comuni e i Patriziati in vista della votazione popolare che, al più presto, si terrà alla fine del 2017”.

Tiziana Zaninelli

 

2014 09 01 ritratto b37a921

La regione al sud delle Alpi e il Locarnese in particolare sono spesso sinonimi di estate, passeggiate nel verde ed escursioni tra monti e alpi. L’inverno fa coppia invece con tè caldo, coperte di lana e il letargo tra le mura di casa. Sono però tantissime le attività che permettono di vivere anche questa stagione nel futuro Parco Nazionale del Locarnese e di assaporare il fascino della coltre di neve bianca che ne avvolge i villaggi e le foreste. La gita in ciaspole da Purera all’Oratorio di Pozzuolo a Ronco s/Ascona o dal villaggio Walser di Bosco Gurin al Grossalp, il lama trekking nel bosco di bassa quota di Arcegno o la passeggiata in compagnia degli asini Cäsi, Tobi e Camilla lungo il fiume Melezza nelle Terre di Pedemonte. Tutte queste idee si trovano nell’APP dei Parchi Svizzeri, scaricabile gratuitamente da APP Store e Android, insieme al calendario degli eventi nei Parchi e ad altri consigli di visita per camminatori, famiglie e amanti della storia e della cultura.

 

Clicca per vedere la newsletter del Parco

Tutta la magia della natura passa dalla cruna di un ago: per Natale regalate una maglietta con un animale o un fiore del Parco Nazionale del Locarnese!

Leggi tutto...

I prodotti sono la via ideale per giungere alla natura più intima di un territorio, con quello che questo territorio può off rire, ma anche con chi questo territorio lo abita e lo vive. Così, si lasci coccolare dai sapori e dai profumi delle nostre montagne, portati dai produttori e dagli artigiani del futuro Parco Nazionale del Locarnese in questo cofanetto regalo per il suo benessere.

 

Leggi tutto...

Il Candidato Parco nazionale del Locarnese invita la popolazione a rilassarsi con “Le coccole del Parco”, la neonata confezione regalo nella quale sono racchiusi tre prodotti che aggiungeranno un tocco di calore alle fredde giornate d’inverno: il miele di Geo Sala, il sapone artigianale di Melissa Villani o la crema nutriente a base di pappa reale di Aurelio e Giulia Stocker e la tisana alle erbe di Sandra Skrtic.

Leggi tutto...

È tempo di coccole! Di coccole del Parco

Leggi tutto...

Tante sono le suggestioni che cattureranno l’attenzione dei visitatori allo stand del futuro Parco nazionale del Locarnese, presente anche quest’anno a Espo Verbano.

Leggi tutto...

“Santa polenta… In tutti i modi e tanti colori la puoi accostare a quello che vuoi!”

Leggi tutto...

Lo sapevi che sono iniziati ormai da qualche settimana i lavori di ricostruzione del tetto del Rifugio Corte Nuovo di proprietà del Patriziato di Borgnone e che con una donazione di 50.- franchi o più puoi diventare padrino di una pioda? E ti sei mai chiesto, nella storia della polenta, qual è quella vera? Saranno queste e tante altre le curiosità sul nostro territorio che si potranno scoprire la settimana prossima, da mercoledì a domenica, allo stand del Progetto Parco Nazionale del Locarnese presente ad EspoVerbano, al Palazzetto Fevi di Locarno. Progetti pilota promossi dai nostri enti e associazioni (non solo rifugi e capanne, ma anche sentieri, paesaggi terrazzati, luoghi di forza e persino meridiane naturali), prodotti tipici da leccarsi i baffi, un concorso dai premi… coccolosi… e giovedì 10 novembre alle ore 18.30 una conferenza con degustazione dal paiolo del Parco, insieme con l’esperto in alimentazione Pierluigi Zanchi, il coordinatore dell’Associazione farina bona Ilario Garbani e il cuoco e produttore Thomas Lucas. L’entrata alla manifestazione e alla conferenza è libera.   

 

Scarica la locandina

 

Clicca per vedere la newsletter del Parco

C’è stato un tempo in cui le persone consumavano 1 kg di castagne al giorno.

Leggi tutto...