Logo ufficiale del Progetto Parco Nazionale del LocarneseLogo ufficiale di Candidato Progetto Parco Nazionale

 

 

 

Sito in costruzione

disponibile da ottobre

 
 
 
menu image

News

Quest’anno il Monte Verità ha raggiunto un traguardo speciale con la riapertura del Museo di Casa Anatta e l’arte e il testro saranno protagonisti della nuova stagione culturale. Molti gli appuntamenti, tra cui la rappresentazione teatrale itinerante "Segni dei sogni" con l'attrice Stefania Mariani, in collaborazione con il Candidato Parco Nazionale del Locarnese. 

Durante il mese di agosto il Monte Verità ha ospitato un Laban Event di grande successo, con ospiti internazionali giunti da diverse parti del mondo per celebrare il centenario della Festa del Sole.

Gli eventi che verranno presentati al pubblico nei prossimi mesi confermano una particolare attenzione alla scena artistica, di cui il Monte è tornato a essere indiscusso protagonista dopo la riapertura di Casa Anatta dello scorso maggio. Oltre che alla storia e ai movimenti che hanno abitato la collina asconese, gli appuntamenti in calendario gettano uno sguardo sul presente e sul futuro dell’arte. In quest’ottica, si terrà un Workshop sul Perturbante che durerà un’ intera giornata e terminerà con la Lettura scenica 24 ORE su un testo di Mario Perniola (29 settembre). L’evento si inserisce nella collaborazione con il Museo Comunale d’Arte Moderna di Ascona, che nei prossimi mesi dedicherà due mostre al tema Arte e Perturbante: una con artisti internazionali e una con gli artisti di Visarte Ticino, che sarà anche oggetto di un concorso a premi.

Questo progetto comune è emblematico dell’attenzione e dell’importanza che Monte Verità e la Città di Ascona intendono dedicare alle reciproche collaborazioni, in un ambito così identitario per il territorio, sia per ciò che gli artisti del passato hanno significato per questo Borgo, sia per valorizzare gli artisti ticinesi contemporanei, che rappresentano un’eccellenza.

A seguire, Pietro Rigolo del Getty Institute di Los Angeles illustrerà un’importante mostra dedicata ad Harald Szeemann e al Monte Verità, , che partirà proprio dalla metropoli californianaper essere poi allestita in diverse città europee nel prossimo 2018 (29 settembre).

E’ inoltre atteso l’incontro con Tobia Bezzola, prossimo direttore del Masi di Lugano, che racconterà la sua esperienza professionale, partendo dalla sua collaborazione con Szeemann. Si segnala che la data di questo appuntamento è modificata rispetto a quanto contenuto nel programma culturale e si terrà, dunque, venerdì 20 ottobre alle ore 18,30.

Tornando all’identità storica, verrà presentata in anteprima la monografia Monte Dada, degli autori Mona de Weerdt, studiosa di danza, e Andreas Schwab, storico dell’arte (17 novembre) e Riccardo Bernardini, psicoterapeuta e segretario scientifico di Eranos, terrà una conferenza su Olga Fröbe-Kapteyn, riprendendo l’intuizione di Szeemann sulla qualità marcatamente femminile del Monte Verità (24 novembre).

E a proposito di Eranos, non mancheranno i consueti incontri filosofici, che questo autunno porteranno al monte il tema dell’interiorità con la scrittrice romana Chiara Gamberale (13 ottobre) e con Fabio Merlini, Presidente della Fondazione Eranos e Direttore Regionale IUFFP(10 novembre).

Sempre tra le collaborazioni consolidate, verrà presentata da Congressi Stefano Franschini/ETH Zurigo una conferenza sul clima a cura di Marco Gaia, Responsabile del Centro Regionale Sud di Meteo Svizzera (5 settembre) e il Museo Herman Hesse di Montagnola ospiterà la proiezione del film Harald Szeemann: appunti di un sognatore (21 ottobre).

Per la musica, OSA! proporrà il concerto di Stephan Micus, polistrumentista e vocalist tedesco (14 ottobre) e, per parlare di libri, verrà presentato Quarantatrè, una graphic novel sull’eccidio più drammatico della Resistenza nella vicina Val Grande; Yvonne Pesenti Salazar dialogherà con gli autori Ruggero Zearo e Gian Maria Ottolini (11 novembre).

Anche la Casa del tè è sempre più attiva e alle interessanti Cerimonie del tè, in programma tutto l’anno, aggiunge Tea Time e la bellezza del rito, letture e poesie attorno al tè a cura di Stefania Mariani (7 e 9 settembre).

Infine, per promuovere la conoscenza della storia di Ascona e del Monte Verità, verranno presentati nuovi appuntamenti dello spettacolo teatrale I segni dei sogni di Stefania Mariani, offerti dal Progetto Parco Nazionale del Locarnese e alle visite guidate per adulti si aggiungono le nuove visite per i più piccoli, che verranno accompagnati nella meravigliosa storia del Monte Verità. Le visite sono a richiesta e il calendario degli spettacoli e degli eventi è visibile sul sito www.monteverita.org

 

 

icon Scarica la locandina dei Segni dei sogni 2017

 

icon Scarica il programma culturale autunnale 2017 del Monte Verità con i Segni dei sogni

 

 

 

segnisogni

 

segnisogni3