Logo ufficiale del Progetto Parco Nazionale del LocarneseLogo ufficiale di Candidato Progetto Parco Nazionale

 

 

 

Sito in costruzione

disponibile da ottobre

 
 
 
menu image

News

 

Si sono conclusi venerdì scorso i lavori per la riapertura del prato magro di importanza nazionale appena sopra Gresso (località Coleta), in Valle Onsernone. All'opera 8 volontari di Pro Natura che, muniti di falcetti e seghetti, hanno ripulito, in collaborazione con gli operai comunali, l'intera area. Il legname ad alto fusto verrà utilizzato come legna da ardere dagli abitanti interessati. Il progetto di recupero è sostenuto dal Candidato Parco nazionale del Locarnese.

 

Che siano magri o secchi, la peculiarità di questi prati d'importanza cantonale o nazionale (dipende dalla dimensione della loro superficie) non cambia, perché l'universo che si cela fra i loro fili d'erba resta sempre un tesoro di biodiversità. Non fa eccezione il prato magro appena sopra Gresso (località Coleta), oggetto di un progetto di recupero voluto dal Comune di Onsernone e sostenuto dal Candidato Parco nazionale del Locarnese che, la scorsa settimana, ha portato in valle 8 volontari di Pro Natura per aiutare a ripulire l'area. “Abbiamo cercato di ricreare il vecchio perimetro – spiega il tecnico comunale Ewan Freddi – devo dire che l'80% del prato si trovava già in buone condizioni grazie alla selvaggina che ha l'abitudine di venirsi a cibare qui. A risentire maggiormente dell'avanzare del bosco è stata infatti la parte più in alto. Lì abbiamo dovuto tagliare di più”. Sgomberati i piccoli arbusti, in loco sono rimasti gli alberi ad alto fusto che finiranno per diventare legna da ardere: “Stiamo facendo una colletta a Gresso, chi lo desidera potrà pagare il trasporto dell'elicottero e si ritroverà poi la legna depositata davanti a casa”, continua Ewan Freddi per poi concludere “di legna ce n'è per tutti, saran almeno 300 quintali!”.

 

Il prato magro di Gresso non è l'unico oggetto di un progetto di recupero nel territorio del Candidato Parco nazionale del Locarnese. Altri lavori di gestione e cura del paesaggio sono ora in corso sui monti sopra Brissago e a Loco.

 

 

img 4646